giovedì 22 settembre 2011

STRUDEL SETTEMBRINO






Non è la prima volta che vi propongo uno strudel e non sarà nemmeno l’ultima, perché questo “dolce di tedescheria”, come lo definì l’Artusi nella sua opera culinaria del 1891: La Scienza in cucina e l’Arte di mangiar bene, è uno dei dolci che amo di più e di cui sto sperimentando tutte le possibili varianti. Tutto ciò alla faccia della sua bruttezza, talmente sconfortante che lo stesso Artusi si preoccupò di avvisare: “Non vi sgomentate se questo dolce vi pare un intruglio nella sua composizione e se dopo cotto vi sembrerà qualche cosa di brutto come un’enorme sanguisuga o un informe serpentaccio, perché poi al gusto vi piacerà”.
Devo dire che, finora, il mio strudel preferito rimane quello classico mele-uvetta-pinoli, ma ho trovato molto gradevole anche questa versione settembrina che ho ideato semplicemente accostando alle mele del ripieno tradizionale i frutti tipici di settembre: uva e fichi (evitando l’aggiunta di frutta secca per provare un sapore nuovo, fresco, scioglievole e senza contrasti). Lo strudel di ciliegie e mandorle, per ora, si becca la terza posizione. E voi? Di che strudel siete? :-)
 
 
 
 
 
 




INGREDIENTI
 
 
PER LA PASTA STRUDEL:
 
 
250 grammi di farina

50 grammi di burro

1 uovo intero

1 cucchiaino raso di sale

1 cucchiaino colmo di zucchero

acqua tiepida q.b.



PER IL RIPIENO:


1 Kg di mele (renette o golden; io preferisco le golden)

2 cucchiaiate colme di zucchero

uno spruzzo di rum

la buccia grattugiata di due limoni e il succo di mezzo

cannella a piacere

un grappolo di uva bianca

5 o 6 fichi verdi ben maturi

confettura di frutta 

alcuni savoiardi






Disponete la farina a fontana sulla spianatoia e miscelatela con lo zucchero e il sale. Fate il buco al centro, rompeteci l'uovo (a temperatura ambiente) ed amalgamatelo alla farina; aggiungete il burro liquefatto e freddo e tanta acqua tiepida quanto basta per formare un impasto sodo ma lavorabile. Scaldate una pentola sul fornello e coprite con essa la pasta. Lasciate che quest'ultima "riposi" per circa mezz'ora. Nel frattempo dedicatevi alla preparazione del ripieno. Sbucciate le mele, tagliatele a fette sottili (spruzzandole con poco succo di limone per evitare che anneriscano a contatto con l'aria) e mettetele a macerare in frigorifero con zucchero, rum,  buccia di limone e cannella. Pelate gli acini e privateli dei semi. Sbucciate anche i fichi e riduceteli a pezzettoni. Quando tutto è pronto, infarinate un canovaccio fresco di bucato e con l'aiuto del mattarello stendetevi sopra la pasta strudel, cercando di ottenere un rettangolo il più sottile possibile. Sbriciolate sulla pasta i savoiardi, ricoprite la polvere di biscotto con le mele scolate dal liquido di macerazione, l'uva e i fichi; completate il ripieno disponendo qua e là, sulla frutta, un cucchiaino di confettura. Arrotolate quindi la pasta a mo' di strudel, spennellatela con tuorlo d'uovo e mettete il dolce sulla placca del forno rivestita di carta da forno (non occorre imburrarla). Cuocete a 180° per almeno 40 minuti (dipende dal vostro forno; io l'ho lasciato dentro quasi un'ora).  Servitelo tiepido o freddo, cosparso di zucchero a velo.

































84 commenti:

  1. Eeeh Lucia! alla buon'ora.... sai che ero preoccupata? non rispondi nemmeno alle mail benedetta ragazza!
    Strudel? lo adoro in tutte le sue varianti. Questa compresa. Da fare subito.
    Grazie cara. Buon pomeriggio. E felice autunno.

    RispondiElimina
  2. Ciao Lucia!
    Assaggerei volentieri una fettine del tuo strudel...anche due fettine direi! :D
    Complimenti, ricetta diversa dal solito e molto invitante!
    A presto!Zu

    RispondiElimina
  3. Hei Lucia!!! siamo proprio in sintonia! Proprio oggi stavo per fare uno strudel che ha la particolarità di avere le patate nell'impasto.. ho rimandato.. Buono questo, mi piace l'idea!!! Vedo che tu metti tutto l'impasto al centro, io arrotolo il tutto ;))) Buona giornata!

    RispondiElimina
  4. bella questa variante e cosi ricca .!

    RispondiElimina
  5. Mamma mí qué delicia!!!!. Me ha encantado. Bacio.

    RispondiElimina
  6. Hummmm che piacere, io amo lo strudel, è stato bellissimo,
    complimenti e grazie per la condivisione!

    RispondiElimina
  7. A me sembra tutt'altro che brutto, è una meraviglia con tutta frutta fresca settembrina, mi ispira molto... lo voglio :P Amo tutti gli strudel dolci, non saprei quale scegliere per definirmi... prima provo questo e poi ti faccio sapere. Un abbraccio carissima

    RispondiElimina
  8. lo strudel di mele è un dolce che mi piace tantissimo...in questa versione deve essere ancora più delizioso!!! ;)

    RispondiElimina
  9. Lucia che buono! L'aggiunta dei fichi è un tocco da maestro...Copierò! Ho appena scritto sul mio blog che ho difficoltà a smaltire tutta la frutta autunnale (ottima) che compro...Bravissima
    simo

    RispondiElimina
  10. Che bello questo strudel! i fichi ci devono stare benissimo...bravissima!

    RispondiElimina
  11. Ammetto che anch'io adoro lo strudel, fin'ora ho sempre fatto quello classico di mele ed uvetta ma con pan di spagna che assorbe tutto il sughetto..Non ho ancora avuto il coraggio di fare la pasta vera ed ho sempre usato la sfoglia (fatta da me però)..Trovo che questa tua combinazione di uva e fichi sia fantastica..Brava Lucia! sicuramente delizioso!!!
    ciao Morena

    RispondiElimina
  12. questo strudel dev'essere troppo buono!!

    RispondiElimina
  13. Che meraviglioso strudel......Baci e buona serata

    RispondiElimina
  14. a me sembra davvero buono e profumato :) anch'io prediligo il classico ma forse perché la mela è il frutto che preferisco nei dolci... a presto!

    RispondiElimina
  15. Di la verità,quante fette ne hai mangiate??So mantenere i segreti e giuro che non lo svelerò a nessuno!!Non so perchè,ma ho come il presentimento che tu sia stata un'"ingordona",forse è perchè io ne avrei mangiato assai,ma assai,ma tanto assai..da avere un'indigestione.Fichi e uva che delizia,quasi quanto puoi esserlo tu!!
    Ciao morona bella,io ti "t.v.b"tanto,ma tanto,ma così tan......:)

    RispondiElimina
  16. che belle foto! ah, io sono, anzi ero, mele e uvetta...non farmici pensare, strudel i love u...

    RispondiElimina
  17. io non ho mai fatto lo strudel perchè ho paura che non mi piaccia!ma devo provare prima di dirlo!

    RispondiElimina
  18. Non l'ho mai fatto lo strudel.. pensare che mio marito me lo chiede ormai da anni e che a me piace molto come dolce..dovro' decidermi a prepararlo..magari potrei provare con questa versione :))

    RispondiElimina
  19. Non è mica detto che l'aspetto dello strudel è sempre brutto!?!...il tuo per esempio, è bellissimo!!! :))
    Complimenti, ottima esecuzione e,sarà perchè io adoro i fichi, ripieno davvero goloso! :)
    A presto!

    RispondiElimina
  20. io l'ho fatto salato ma questo tuo è da copiare, mi piace molto cara, un abbraccio....

    RispondiElimina
  21. Ciao, complimenti per il tuo blog, mi piace e da oggi ti seguo con piacere. Ottimo questo strudel, è meraviglioso! Buona serata e a presto.

    RispondiElimina
  22. non amo molto lo strudel, ma l'aspetto del tuo e' davvero stupendo!

    RispondiElimina
  23. Ma e' fantastico!! Racchiude davvero un frammento di autunno:))

    RispondiElimina
  24. ciao Lucia, dunque eccomi qui da te col mio té e biscotti... te li lascio e mi prendo in cambio una bella fettona di questo strudel. Di che strudel sono? Non saprei, ma questo mi pare davvero ottimo! Da provare
    Un bacione

    RispondiElimina
  25. che bontà, io adoro lo strudel e lo faccio spesso,ne mangerei un pezzetto anche adesso

    RispondiElimina
  26. Accogliente e caloroso il tuo blog.
    Ricette genuine ed invitanti.
    Io sono all'inizio dell'avventura...
    Benvoluti consigli. Grazie.
    Enrico
    http://elprosechin.blogspot.com/

    RispondiElimina
  27. bella la variante con l'uva + i fichi, li preferisco alla versione classica sai?

    RispondiElimina
  28. Ma com'è descrittivo l'Artusi!
    Io di sicuro sono da strudel classico, anche se qualche improvvisata con gli ingredienti a disposizione non la disdegno.
    Che belle foto che hai fatto! Bravissima! ;)

    RispondiElimina
  29. Que rico!!! Con ese original relleno!!! Está estupendo!!! Besinos.

    RispondiElimina
  30. Che meraviglia!ti ė venuto divinamente bene!troppo buono!foto favolose complimenti

    RispondiElimina
  31. Classico anche io, ma siccome sono molto curiosa non trascurerei di provare ogni possibile variante, tipo questa per esempio, che sembra molto gustosa!
    Anche io quando preparo uno strudel ho sempre l'impressione di un grosso mostro che esce dal forno, ma poi è talmente buono che sull'estetica si può tranquillamente sorvolare...
    Anche se in realtà questo tuo, oltre che buono mi sembra anche molto carino e aggraziato!

    RispondiElimina
  32. Ciao ti ho lasciato un premio sul mio blog.Ciaoo

    RispondiElimina
  33. Solo a leggere settembrino mi sono rallegrata. Quando ho letto la ricetta e ho visto le foto mi sono ingolosita.
    Bravissima, mi piace il connubio uva e fichi!

    Baci e buon fine settimana

    Giovanna

    RispondiElimina
  34. Fantastico questo abbinamento!!!
    Ah... lo strudel! A me piace un sacco e non avevo mai pensato che fosse brutto. Quindi non chiedermi di che strudel sono, xchè vado in crisi! Me la caverei solo tirando a sorte tra quelli proposti!
    Bravissima!
    A presto

    RispondiElimina
  35. Ripieno godurioso e meraviglioso, una vera bontà autunnale!

    RispondiElimina
  36. Mi piace molto lo strudel classico, ma anche le sue varianti, come quella da te proposta, mi stuzzicano.

    RispondiElimina
  37. E questo mo' è un bel dilemma...ma bello grosso! Come faccio a dirti il mio preferito a scatola chiusa? Mi ci vorrebbe un bell'assaggio di tutti e tre! Ehhhhhhhhh che gran fatica sarebbe :D! No qui la fatica è una sola...resistere a non dare un morso al monitor che quella fetta è da urlooooooooooooo :D! Un bacione, buon we

    RispondiElimina
  38. noooooooo è spettacolare questo strudel!!!dai passa una fetta!baci!

    RispondiElimina
  39. Cara Lucia
    bella la citazione dell'Artusi, bella la foto , anzi le foto con quella bella luce crepuscolare ( o no??) e ottimo questo strudel .
    Chapeau

    RispondiElimina
  40. Requetebueno Lucia!!Guardame una buena racion que voyyyy!!!
    Besets.

    RispondiElimina
  41. ma guarda un po'! anch'io strudel ma rustico :)
    ottimo questo dolce, che tentazione! :P
    buon we!

    RispondiElimina
  42. nn saprei di quale strudel sono.. ma questo non mi dispiace affatto!! buonissimo!!

    RispondiElimina
  43. Che bontà questo strudel settembrino! CIAO SILVIA

    RispondiElimina
  44. Huuummmm.... delicioso relleno y perfecto strudel. Bravo!!!!

    RispondiElimina
  45. Olá Lucia,

    Delicioso o strudell, tenho de provar.
    Adorei conhecer o teu blog.

    Beijinho

    RispondiElimina
  46. E no, oggi proprio no!!! Vedo il tuo post solo oggi che ho mal di pancia e quindi non posso farmi lo strudel! Comunque lo "A-DO-RO"!. Credo sia il mio dolce preferito e modestamente mi viene una meraviglia. A parte la ricetta tradizionale (che é quella che preferisco), l'ho fatto anche con le prugne secche e gli altri soliti ingredienti (su suggerimento di un'amica friulana). Buono senz'altro, ma il primo amore non si scorda mai!
    Foto eccezionali come sempre e sicuramente lo strudel lo sarà ancora di più.
    Bacione.
    Anna Maria

    RispondiElimina
  47. Molto bella questa variante; saluti a presto.

    RispondiElimina
  48. Ciao cara, io in genere amo lo strudel tradizionale opure anche quello salato tante verdurine. Questa variante con l'uva è moooolto invintante!!! Un abbraccio :)

    RispondiElimina
  49. ciao cara Lucia cosa trovo qui da te lo strudel, lo faccio sempre e lo consideravo il mio cavallo di battaglia...fino a che non ho visto il tuo, bellissimo complimenti, molto originale mai fatto con l'uva, adesso copio la ricetta grazie, sara' fatto, baci jolanda pink rosa.)saluti dal papi

    RispondiElimina
  50. L'Artusi ti farebbe un applauso, ne sono sicura!!!
    ;)
    Linda

    RispondiElimina
  51. mamma mia quel ripieno mi fa impazzire!! uno strudel favoloso, bravissima

    RispondiElimina
  52. Anche io sono per il classico, ma non mi lascio sfuggire le varianti perche' mi diverte cambiare :-)

    RispondiElimina
  53. Come mi piace la scrittura dell'Artusi, mi fa sempre sorridere quando descrive le ricette. Io sono per lo strudel classico, ma questa versione mi piace parecchio, provo e ti dico

    RispondiElimina
  54. Ciao, al classico strudel di mele proprio non si può dire di no!
    Questa versione settembrina con uva e fichi assieme alle mele è davvero ricercata e ricca! Dolcina e morbida nel ripieno, ma croccantina e friabile fuori!
    baci baci

    RispondiElimina
  55. Ciao Lucia! Scusami, ma non sono mai riuscita ad arrivare qui...da quando, tantissimo tempo, ti sei fatta mia follower, non sapevo come fare ad arrivare al tuo blog, perchè cliccando sulla tua iconina non usciva!!...poi mettici anche un pò la mia incapacità "computeristica". Sono contenta di aver finalmente trovato il tuo blog! A presto.

    RispondiElimina
  56. Lucia, menos mal que seguiras publicando strudels porque solo con ver este dan ganas de maaaas!!!!
    muchos besos y feliz semana!

    RispondiElimina
  57. Uno strudel davvero delizioso, originale e più che ricco :)

    Un bacio e una dolce domenica

    RispondiElimina
  58. Che delizia,buono ed originale.
    Buona serata.

    RispondiElimina
  59. ciao, davvero bello il blog, ottime foto e ricette!!

    RispondiElimina
  60. Anche io sono della compagnia dello strudel. E mi piace sia dolce che salato. Adoro la "pasta matta" come dicono gli Austriaci, mi piace prepararla con tanto di schiaffeggiamento sulla spianatoia. Mi piace osservare come si tira sottile sottile come un velo e come riesce, meraviglia dell'elasticità, a contenere quel bendidio di ripieno senza fare una piega. E' un dolce meraviglioso, qualsiasi sia il suo tesoro nascosto. Ti confesso che ho un debole per quello con la ricotta, ma anche con le pere e i semi di papavero. Insomma, se mi inviti a prendere un te con strudel, faccio festa al tuo dolce come una bambina di 3 anni.Un bacio bellissima. Pat

    RispondiElimina
  61. Davvero bello ed invitante, anche io ti confesso adoro gli strudel, nelle varianti dolce ed anche salata!!!
    ps. grazie per il commento che mi hai lasciato, però sei forte!!!!
    ps2: non lo svelo a nessuno il tuo segreto! tranquilla!!!!

    RispondiElimina
  62. Lucia querida! tu strudel es maravilloso! ese relleno es una delicia!
    besos

    RispondiElimina
  63. Ottima ricetta Lucia. La passo a mia moglie perché io, purtroppo, non mangio la frutta. Buonanotte.

    RispondiElimina
  64. mi stavo perdendo sta goduria ... mi hai letto nel pensiero perche qualche giorno fa guardavo un pò di ricette per fare uno strudel.. le tue foto mi fanno svenire perche e davvero eccezionale..adesso mi ci vorrebbe una bella fetta x tirarmi su il morale , stamani ho ricevuto una telefonata che mi ha scombussolata e ho un nodo alla gola ... purtroppo siamo impotenti davanti a certe situazioni e non puoi altro che aspettare il suo percorso..a volte mi chiedo che cosa è la vita..!!
    scusa il mio sfogo lucia vorrei fare qualcosa per delle persone a me care ma non so come..
    un abbraccio da lia

    RispondiElimina
  65. accidenti, che visione celestiale...adoro lo strudel...e in questa stagione e' il dolce ideale!
    complimenti!

    RispondiElimina
  66. Ciao Lucia, stavo giusto pensando che nei prossimi giorni potrei cimentarmi con uno strudel...
    ...direi che il tuo è ottimo,assolutamente da provare e gustare!!!
    Buona giornata.
    Chiara

    RispondiElimina
  67. è meraviglioso,Lucia!!un trionfo di frutta golosissima!!!!complimenti,cara,sei straordinaria come sempre!!un caro abbraccio^;*

    RispondiElimina
  68. Bello questo ripieno ... a me piacciono anche le renette :)
    ciao

    RispondiElimina
  69. ciao, io lo trovo perfetto altro che bruttino: bella forma, contenuto perfettamente nella tasca di pasta e bel colore... per me favoloso, da provare anche se scarterei i fichi, che ne dici???? buona giornata!!!!

    RispondiElimina
  70. ma che meraviglia e che bontà c'è in questo sito!
    posso citarti nel mio blog?
    Anna

    RispondiElimina
  71. Ei ciao , carina come idea..
    Mi unisco a te :)
    se ti và passa a trovarmi..
    Ti aspetto

    http://cupcakes-site.blogspot.com/ ♥

    RispondiElimina
  72. Adoro lo strudel , il vostro deve essere molto gustoso.

    RispondiElimina
  73. Ciao! passo qui x caso! diciamo che è semplicemente spettacolare e goloso! passa da me e lascia un commento!

    iot seguo e tu?

    www.celyneglam.blogspot.com

    RispondiElimina
  74. Buongiorno!... non mi ricordo se sei iscritto o meno su Oraviaggiando. Se non l'hai fatto, fallo subito…

    - puoi avere cene in omaggio
    - puoi fare il controller gourmet e inserire nuovi ristoranti
    - puoi pubblicare ricette e vederle realizzate da grandi chef di caratura nazionale
    - puoi parlare del tuo ristorante preferito
    - puoi comunicare con tutti gli iscritti, seguirli (follow) ed essere seguito per tener traccia dei loro commenti, gusti e itinerari
    - puoi invitare a cena un ragazzo che ti piace
    - puoi farti una lista dei tuoi ristoranti preferiti per averli sempre a portata di "mouse" quando serve
    - puoi partecipare alle nostre cene e puoi scrivere sul nostro forum potendo aprire nuovi topic

    Spero ti piaccia.
    Attendo la tua iscrizione

    RispondiElimina
  75. Questa versione, mi intriga moltissimo!!!!
    Come la ricetta classica!!!
    Un bacione!!!!

    RispondiElimina
  76. io sono uno strudel pesche, uvetta e pinoli... ma anche il tuo mi intriga moltissimo ! bellissime le foto ! complimenti ! Per quel libro di ricette di Pantelleria a luglio non ho più trovato risposta ad una mail che ti avevo mandato... comunque se ti interessa te lo posso prendere, scrivimi una mail antpanse@tin.it. Costa 25 euro, fammi sapere io sono a Pantelleria fino a mercoledì 5 ottobre, giovedì parto !

    RispondiElimina
  77. Lucia, tardi tardi ma arrivo anche io! A me, come te, piace la versione classica, ma sono assolutamente dell'idea di rispettare la stagionalità degli ingredienti, per cui ben vengano le sperimentazioni! E se mi consenti un appunto, checchè ne diciate tu e l'Artusi a me invece lo strudel piace un sacco nel suo aspetto, sarà che non sono particolarmente amante dei dolci, ma io ADORO queste versioni rustico-casalingo! Sanno di buono, di casa... d'amore di mamma! Felice giornata! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  78. Oddio!!! Sto strudel mi fa 'na gola!!!
    Nel frattempo ti invito a partecipare al mio nuovo contest sulla cucina toscana! Ti lascio il link: http://pandiramerino.blogspot.com/2011/10/la-toscana-nel-piatto-il-mio-nuovo.html
    Ti aspetto!!

    RispondiElimina
  79. Magnífico!! Adoro strudel e este está um apetite!!
    Beijinhos
    Lia.

    RispondiElimina
  80. Splendido il tuo strudel! e' uno dei miei dolci preferiti

    RispondiElimina