venerdì 17 dicembre 2010

ASPETTANDO NATALE

C’è un paese in cui il Natale è più Natale che altrove. L’otto dicembre, per tacito accordo, spuntano in ogni casa l’albero e il presepe con l’immancabile “macu te la steddha”, lo stolto che guarda il cielo, e i quattro Re Magi: “lu Re Tromba, lu Re Carusu, lu Re Vecchiu e lu Re Moru”.  Mamme e nonne iniziano a preparare i dolci della tradizione: gli sguardi incantati dei piccini si tuffano insieme ai taralli nella candida glassa zuccherosa, nuotano coi “purceddhuzzi” nel luccicante mare di miele fuso, brillano nel riverbero dei confettini d’argento messi qua e là per decorare; e l’attesa, la lunghissima attesa, magica di colori e di profumi, diventa più festosa della festa stessa. Corti e strade, di notte, formicolano di suonatori; la Pastorale penetra nelle camere addormentate, culla nel talamo i sogni di chi riposa. Ma, più ancora, si accompagna alla nostalgia di chi non può dormire, ai lucciconi della madre che pensa al figlio lontano. A tratti la melodia sembra perdersi nel fischio del vento, nel mugghio del mare… A tratti si interrompe, il tempo di scaldare la gola intirizzita con un goccio di liquore offerto a quei donatori di emozioni da una mano ignota apparsa da una finestrella. Poi le note struggenti di chitarre, fisarmoniche e violini si riappropriano della notte e la conducono incontro all’alba.
Questi sono i ricordi che ho nel cuore: i ricordi dell'attesa... :-)







TARALLI E COZZE  'NNASPARATI (GLASSATI)


INGREDIENTI:


1 kg di farina

 250 grammi di zucchero

100 grammi di strutto oppure 200 di olio extravergine di oliva

4 uova intere

1 bustina di lievito vanigliato
 (nella ricetta originale 20 grammi di ammoniaca)

il succo filtrato di un paio di grosse arance e di alcuni 
mandarini e la loro buccia grattugiata

 vaniglia

1 cucchiaino colmo di chiodi di garofano macinati

1 cucchiaino di cannella

latte se occorre

marmellata di uva (mostarda) o cotognata per farcire


PER LA GLASSA:

un chilo di zucchero semolato

un bicchiere e mezzo di acqua fredda









Disponete la farina a fontana sulla spianatoia, amalgamatevi lo zucchero, gli aromi e il lievito, quindi lo strutto; aggiungete le uova, poi il succo degli agrumi. Impastate bene il tutto aiutandovi, se occorre, con qualche cucchiaio di latte. Per le "cozze", stendete sottilmente la pasta e ritagliatevi dei cerchietti; mettete un po' di marmellata al centro di ognuno e ripiegate i dischetti a mo' di mezzaluna, saldando bene i bordi per non far fuoriuscire la marmellata durante la cottura. Per i taralli: formate dei cordoncini di pasta non troppo lunghi ed unitene le estremità.









Cuocete in forno già caldo, a 180 gradi, per circa un quarto d'ora - venti minuti: devono risultare leggermente dorati. Lasciateli raffreddare. Intanto preparate "lu 'nnaspuru", ovvero la glassa: mettete zucchero ed acqua in una pentola larga e bassa e fate cuocere a fiamma bassa fino a quando inizierà a "filare" (prendetene una goccia tra due dita per capire quando è il momento giusto; ci vorranno una decina di minuti). Non mescolate assolutamente!








Immergete i dolci, uno alla volta, nello sciroppo di zucchero, voltandoli più volte, con delicatezza, per evitare che si rompano. Disponeteli infine su una gratella o su un foglio di carta oleata e lasciateli lì fino a quando lo zucchero non si sarà asciugato ed indurito. 














SCAJOZZI 'NNASPARATI









INGREDIENTI:

 


1 kg di farina


500 grammi di mandorle tostate, tritate grossolanamente


400 grammi di zucchero


100 grammi di cacao amaro


il succo di una grossa arancia e di un paio di mandarini


un cucchiaio di buccia grattugiata di arancia


100 grammi di strutto


un cucchiaino di chiodi di garofano macinati


un cucchiaino di cannella in polvere


1 bustina di lievito vanigliato (o 20 grammi di ammoniaca)


2 uova intere



infuso d’orzo o caffè q.b. (zuccherati leggermente) 









Impastate bene tutti gli ingredienti. Prendete un pezzo di pasta per volta: formate un bastone lungo, spesso e piatto che taglierete a pezzi grossi.  Disponete i dolci in teglie di alluminio o sulla placca del forno, rivestite di carta forno. Ripetete l'operazione fino ad esaurimento dell'impasto.  







Cuocete gli "scajozzi" in forno preriscaldato a 180 gradi per una ventina di minuti e lasciateli raffreddare. Nel frattempo preparate la glassa (procedete come per i taralli, ricordandovi di aggiungere 100 grammi di cacao amaro allo zucchero). 













La ricetta, antichissima, prevede rigorosamente la "'nnasparatura" degli scajozzi; io, però, ogni volta che li preparo non resisto a tuffarne un po' nel cioccolato al latte fuso a bagnomaria. Diventano orgasmici!!!













Prossimamente pubblicherò altre ricette di dolci natalizi gallipolini: per oggi mi fermo qui, sperando di avervi ingolosito a sufficienza. Bacioni a tutti! :-)







75 commenti:

  1. si ma tutto sto ben di dio non arriva mica a Natale!!!!!!!trooooppoooooo buono!!!!!!!!!!baci!

    RispondiElimina
  2. Che belle ricette,Lucia,che ci hai presentato!Queste le stampo immediatamente e proverò a farle durante le feste!Sono meravigliose perchè legate alla tradizione,le foto parlano da sole!Grazie,grazie,grazie!

    RispondiElimina
  3. Che meraviglia, Lucia! Quest'anno mi piacerebbe cimentarmi in qualche ricetta della tradizione e mi sono già appuntata qualche golosità (struffoli, ad es). Le tue entrano dritte dritte nell'elenco...Complimenti!
    s

    RispondiElimina
  4. Condivido i tuoi bellissimi ricordi, Lucia...l'unica tristezza è che non proverò mai più quelle emozioni così struggenti e così indimenticabili, anche perché molte delle persone con cui le condividevo non ci sono più...
    Non resta che tornarci con la memoria, ogni tanto, e sentirsi felici nel riviverle!

    n.b. meravigliosi, quei dolci! Una vera libidine!

    RispondiElimina
  5. Post bellissimo, carico di emozioni e di dolci della tua tradizione, che possiamo chiedere di più?
    Di assaggiarli, uffa!!!
    Un bacione tesoro

    RispondiElimina
  6. Ma quanti dolci hai fatto??? Chi devi sfamare mezza Italia??? Comunque io sono qui se avanza qualcosa.....non saprei quale mi piace di più..mi segno tutte tutte le ricette così non si sbaglia! Il tuo post era struggente, bacioni e buon we

    RispondiElimina
  7. Ciao Lucia! mi piacciono tantissimo i dolci tradizionali di famiglia! Sei bravissima nel realizzarli! davvero comlimenti! ciao a presto...

    RispondiElimina
  8. Mamma mia!!!!!! Che dolci meravigliosi!!!!!!
    E' bello ricordare...a volte malinconicamente, a volte con grande felicità!!!!!
    Sei riuscita a far entrare nel mio cuore, parte delle tue tradizioni.....sono contenta!!!!!!!!
    Un bacione grande!!!!!!

    RispondiElimina
  9. No no no...non si può guarada cotanta bellezza senza poter assaggiare, NON E' GIUSTO! Lucia, me ne mandi qualcuno???????

    RispondiElimina
  10. Ciao Lucia! questi dolcetti tradizionali natalizi ci piacciono proprio tanto! i taralli in bianco in particolare..con quel dolce ripieno...
    Bravissima! baci baci

    RispondiElimina
  11. Stupende le tradizioni e i tuoi biscotti altrettanto!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  12. Bellissimo questo post, complimenti per quello che hai preparato, tutto molto bello e soprattutto molto goloso.

    Buon fine settimana

    RispondiElimina
  13. ciao Lucia, ma che bei dolci! non li ho mai assaggiati ma credo siano golosissimi, bacio

    RispondiElimina
  14. ahi mamma che post!!!!
    Tutti dolci che io amo e che conosco benissimo!
    Vado a mangiarli..mi hai fatto venire voglia!!

    RispondiElimina
  15. Ma quanti dolci, tutti bellissimi e chissà che buoni!

    RispondiElimina
  16. Luciaaaaaaaaaaa!!!! mamma mia...proprio aria Salentina... che meraviglia!!! tutto squisito e goloso, complimenti!

    RispondiElimina
  17. Quante cose stupende hai preparato, bravissima, tutto buonissimo. Ciao un abbraccio.

    RispondiElimina
  18. Lucia sono meravigliose queste ricette tradizionali, grazie per avermele fatte conoscere, un abbraccio affettuoso e buon we....

    RispondiElimina
  19. Mi hai fatto commuovere da quando mi sono trasferita in campagna non posso più sentire la magia della pastorale fra il caldo delle lenzuola... mentre leggevo ... non leggevo parole tue ma era tuo padre a scrivere... non so perchè, non l'ho conosciuto, ho solo letto alcune cose scritte da lui. In quello che hai scritto c'era la sua poesia... Lui è dentro Te...

    RispondiElimina
  20. Ma quante cose buone!
    Ti sei messa al lavoro quasi forzato per fare sto popò di dolcetti, bravissima!

    RispondiElimina
  21. Tradizione, casa, affetti, calore...ecco cosa ispirano i tuoi dolci bellissimi...
    Viene la voglia di tuffare le mani negli impasti dei vari dolci spiegati benissimo..
    Post memorabile!
    Chapeau!
    Buon Natale!!!

    RispondiElimina
  22. Tesoro che meraviglia questi dolci : grazie, grazie e ancora grazie per averci dato le ricette!!!!
    Bellissime le foto e come sempre il tuo modo di comunicare è sempre molto interessante!
    Un bacione enorme!

    RispondiElimina
  23. gli scajozzi hanno un aspetto invitanteee!! gnamm!! =)

    RispondiElimina
  24. Adoro mantenere le tradizioni, questi dolci meravigliosi ne sono la riprova...che spettacolo!

    RispondiElimina
  25. Lucia nei tuoi post mi perdo sempre. Sono magici. Evocativi. Interessanti. E imparo tante tradizioni che non conosco proprio.
    Splendidi anche i tuoi dolci. Li mangerei tutti, sai un assaggino di uno, un pezzetto di un altro...
    Complimenti davvero!

    Baci Giovanna

    RispondiElimina
  26. che post ricco cara Lucia!!! Mamma che meraviglie!!! Aspetto con ansia le altre foto e ricette, prima di natale possibilmente ;))

    RispondiElimina
  27. antonella leone18 dicembre 2010 17:02

    che belle Lucì le tue foto!!! io ho passato tuttoieri da mia madre a preparare tutte queste cose buone!!!...abbiamo fatto anche gli amaretti...a giorni metterò le foto su fb. baci cara

    RispondiElimina
  28. Hola Lucia!Vaya surtido navideño mas rico que nos traes...dificil eleccion,yo como soy muy golosa me llevo uno de cada,se ve todo riquisimo.
    Felices navidades,para ti y los tuyos!
    Un gran abrazo.

    RispondiElimina
  29. Mamma mia che bei dolcetti!Da leccarsi i baffi veramente!
    Ciao e buona domanica.

    RispondiElimina
  30. Ti fai attendere bella fanciulla,ma quando arrivi,porti un carico di balocchi golosi!!Tipici della tua tradizione,evocano le emozioni della tua attesa e un pò mi hai fatto rivivere anche la mia di attesa!!Che fortuna ancora oggi ,provare quasi le stesse emozioni..in fondo l'animo è sempre un pò bambino!!E come una bambina ho l'acquolina dinanzi a queste meraviglie ,non saprei cosa sciegliere..I "porcedduzzzi" per l'allegria che trasmettono,i tarallini col "naspro" per il candore e i "scagliuozzi"al cioccolato al latte perchè diventano orgasmiciiiii!!
    Ciao bella guagliò...splendida serata!

    RispondiElimina
  31. Que historia tan bonita la que has contado al princpio.

    Las recetas que has elaborado me han impresionado. Se ven deliciosas y perfectamente trabajadas.

    Eres una artista de la cocina.

    Un abrazo y Feliz Navidad

    RispondiElimina
  32. Lucia rimango estasiata da tanta bontà! che belle anche la foto e la presentazione. come sempre sei bravissima e grazie mille per aver condiviso queste ricette con noi.
    baci
    buona domenica
    Terry

    RispondiElimina
  33. che carrellata di dolci meravigliosi,Lucia!! i taralli con la glassa,qui si fanno simili,in verita' la consistenza della pasta è un po' diversa..li fanno a Pasqua^;^ dico li fanno,perche' io ci ho provato l'anno socrso,ma non mi sono riusciti...anche il resto dei biscotti è splendido cara!!complimenti!!!sei stata magnifica!!io segno tutto eh..bacioni e buona domenica

    RispondiElimina
  34. Ciao cara!! Ma che ben di Dio di carrellata!!! Solo a guardare le tue splendide foto sono ingrassata di un paio di chili!! Beh! Che dirti, sei eccezionale!!!! Dei dolci davvero strepitosi! Un bacione.

    RispondiElimina
  35. Lucia, mi sono quasi commossa... i tuoi ricordi riempiono il cuore di dolcezza, complimenti davvero.
    i dolcetti fanno parte di quei ricordi e sono golosissimi... tutto magico... Baci. Deborah

    RispondiElimina
  36. mamma mia che natale da nababbi!!! troppe golosità, fortunati i tuoi commensali!!!

    RispondiElimina
  37. ma qui c'è l'imbarazzo della scelta tra tante meraviglie!
    io personalmente impazzisco per i semplici taratti col naspro!
    ps ma sei salentina? adoro il salento si mangia benissimo ed è una regione bellissima!!!

    RispondiElimina
  38. Adoro provare le ricette tradizionali, soprattutto se si tratta di dolcetti natalizi! Il tuo post è pieno di golosità, ne farò tesoro!

    RispondiElimina
  39. Cara Lucia, mi sono lustata gli occhi per bene, con queste bellissime immagini di golosità; e ora cosa scegliere è un problema!!!! Annoto le ricette, e a rotazione le vorrò provare tutte. Grazie cara, bacioni!!!!!!

    RispondiElimina
  40. bellissima queste ricette! mi paic emolto il Natale proprio per questo motivo, per le tante ricette tipiche che affollanp i blog :-P
    bravissima.
    buona settimana.

    RispondiElimina
  41. ciao cara lucia sono passata per vedere il tuo post su la fondue e per ringraziarti dehgli auguri.
    approffitto per farti gli auguri di un buon natale a te e alla tua fam.
    ciao

    RispondiElimina
  42. ciao,Lucia^;^ sono passta per augurarti un felicissimo Natale,cara^;^ spero che lo trascorrerai nella tua magica Galipoli :))un abbraccio

    RispondiElimina
  43. Tesoro bello sono stordita in mezzo a tutto questo po' po' di delizie ^__^ Ti stringo forte forte in un tenro abbraccio e ti faccio tantissimi auguri di buon feste insieme alla tua famiglia. Grazie di cuore di tutto, TVB

    RispondiElimina
  44. Wow!! Que delicia de postres, que los disfrutes a tope con tu familia.

    Buon Natale!!!

    RispondiElimina
  45. quante meraviglie!!!! tantissimi auguri di buon natale!!!un bacione!

    RispondiElimina
  46. ero passato per farti gli auguri,ma ho visto tutte queste belle cose che ahimè non conoscevo, spero di venire un giorno da quelle parti e tanti auguri di Natale

    RispondiElimina
  47. Ripasso per farti gli auguriiii, a presto

    RispondiElimina
  48. Passo per un saluto e per augurarti un sereno Natale. Un abbraccio, Sabri

    RispondiElimina
  49. Mamma mia che meraviglia!
    Non me ne andrei più, mi tufferei dentro beatamente.
    Tanti auguri carissima, buone feste!

    RispondiElimina
  50. Wooow..quanto ben di dio Cara,sei stata SUPER!!!! ;-)
    Un Felicissimo Natale a te e famiglia Lucia..:-***

    RispondiElimina
  51. tanti auguri di buon Natale cara Lucia, a te e a tutta la famiglia!!!!!

    RispondiElimina
  52. bellissimi dolcetti!
    tantissimi auguri!

    RispondiElimina
  53. ciao piacere di conoscere te e il tuo blog :). Complimenti per i dolcetti, sono goduriosi, belli glassati, mamma mia che bontà!

    RispondiElimina
  54. Lucia...altro che orgasmici, questi dolcetti sono veramente stratosferici!!
    Qua da noi...ma diciamo di più sul confine tosco-emiliano, fanno dei dolcetti come i tuoi taralli, e si chiamano zuccherini...
    posso solo immaginarer la bontà!!

    RispondiElimina
  55. ciao,Lucia^;^ sono passata per augurarti una bellissima fine d'anno e l'inizio del 2011 ancora piu' strepitoso,ricco di salute,gioia e serenita'!!!un bacione ed un abbraccio,carissima.Elisabetta

    RispondiElimina
  56. Beh, dovrei dirti un mucchio di cose e non so da dove cominciare. Sicuramente hai un'enorme sensibilità- Quei ricordi descritti in modo così perfetto fanno capire quanta interiorità c'é in te. Non sono ricordi che fanno riemergere solo dei momenti lontani, ma per loro tramite si riesce quasi a palpare la tua emozione, i profumi, i sapori, la musica, il presepe, i lucciconi di una mamma preoccupata. E' tutto molto soft, natalizio, ma soprattutto é un racconto impregnato di umanità, tanta, e altrettanta sensibilità. I dolci descritti e fotografati sono vere tentazioni, ma nonostante la mia golosità, sono stata più presa dalle parole che dalle tante prelibatezze. Mi piaci, hai "un dentro" (come lo chiamo io) molto affine al mio e sono meno triste quando scopro che ci sono altre persone sulla mia stessa lunghezza d'onda, si perché sai, molte volte mi sento proprio un pesce fuor d'acqua. Ciao carissima e complimenti ancora per come usi "la penna" (o tastiera, come preferisci), ma soprattutto per l'uso che fai della tua testa.

    RispondiElimina
  57. Ma che dolci meravigliosi!!! Anche se sono dolci natalizi, voglio provarli, pure se sono un po' in ritardo, sono davvero deliziosi....
    Ti faccio tanti tanti auguri di Buon Anno, mia cara,e scusami se non sono riuscita a passare prima....

    RispondiElimina
  58. Happy New Year ♥
    Moltissimi Auguri
    per uno splendido 2011

    RispondiElimina
  59. Complimenti sono dei dolci meravigliosi!!!
    Auguri di un felice e sereno 2011 :) baci

    RispondiElimina
  60. ciao cara, tantissimi auguri...buon 2011

    RispondiElimina
  61. tantissimi complimenti e milioni di auguri!! :)

    RispondiElimina
  62. Sono passata per augurarti buon anno!!!
    baci
    <terry

    RispondiElimina
  63. Grazie per queste bellissime ricette! A presto, Dana

    RispondiElimina
  64. Lucia!!! Buon anno a te!!!
    Ma avrei preferito scriverlo su un altro post ;))))) Baci baci baci a te e a tutta la famiglia!!!

    RispondiElimina
  65. Ricette meravigliose, Luciana! Spero che il nuovo anno ti ha salutato con felicità.

    A hug~

    Susan

    RispondiElimina
  66. Tesoraaaaaaaaa!! Mannò che non mi dimentico di te. Ma che principe azzurro...!
    E' che a Natale trabaho il triplo!
    Certo che ci lasci una compilation di dolcetti spaccadenti che sono una meraviglia! E i porcedhuzzi... ne volgiamo parlare??
    Ad ogni modo la tua versione del Natale da "sabato del villaggio" mi ha coinvolto molto...
    Leggermente lontano dai fragori della festa, si gusta tutto anche di più.
    Sei unica, come sempre...
    Un abbraccio BIG-BIG e un mega augurio di Buon Anno.

    RispondiElimina
  67. je te souhaite une très bonne année 2011 à toi aussi
    à bientôt

    RispondiElimina
  68. Buon Anno!!! mamma mia questi biscotti mi hanno già fatto desistere da tutti i propositi di dieta ;)

    RispondiElimina
  69. Buon 2011 Lucia . Qui' si entra nel paese delle meraviglie, quante cose squisite, non saprei quale provare per prima, bravissima. Un abbraccio Daniela.

    RispondiElimina
  70. Ciao Lucia!Quante bellisime cosetine hai preparato!!!Anche io ti auguro buon anno (anche se un po tardi)....Romana

    RispondiElimina
  71. Buon Anno e .... tantissimi dolci!!!!
    Un bacio da Giulia

    RispondiElimina
  72. Ciao, e grazie per la visita :-), che mi ha fatto scoprire il tuo blog.
    Ti seguo con piacere e spero di rivederti presto sul mio!

    Buon Anno

    Alessandra

    RispondiElimina
  73. Ma quante delizie!!!!! Bravissima!!!!!

    RispondiElimina
  74. Lucia,quanto sei brava,ho segnato tutto!
    Complimenti e bacioni.

    RispondiElimina
  75. avevo già commentato ma te lo dico di nuovo...sei fantastica Lucia! <3

    RispondiElimina