giovedì 13 maggio 2010

RADIATORI MELANZANE E MANDORLE





INGREDIENTI PER QUATTRO PERSONE:



350 grammi di radiatori  o altra pasta corta

600 grammi di melanzane

150 grammi di parmigiano grattugiato

100 grammi di mandorle macinate

1 dl di panna fresca

olio per friggere

aglio

sale






Tagliate le melanzane a fette spesse un centimetro, spruzzatele di sale, copritele con un peso di almeno due chili e lasciatele "spurgare" per un'oretta. Trascorso questo tempo asciugatele bene e riducetele in dadini, che friggerete in olio d'oliva aromatizzato con qualche spicchio d'aglio.







Scolate la dadolata e mettetela su alcuni fogli di carta assorbente, per favorire la perdita dell'olio eccedente. Frullate quindi i tre quarti delle melanzane fritte con la panna e il parmigiano, ottenendo una cremina che servirà a condire la pasta.







Cuocete in abbondante acqua salata i radiatori, scolateli molto al dente e versateli in una padella larga con la cremina e un mestolino della loro acqua di cottura; lasciate insaporire la pasta per pochi minuti, poi aggiungete i dadini di melanzana rimasti e trasferite il tutto nel piatto di portata. Servite subito, spolverizzando la superficie di mandorle macinate.



4 commenti:

  1. Sembra molto buona!
    Brava Lucia!

    RispondiElimina
  2. Ciao, Marilù! :-) Sì, in effetti questa pasta è buonissima... e non risulta nemmeno pesante, come temevo per via delle melanzane fritte e dell'aglio. Insomma: io ho fatto da cavia, via libera a chi desidera provarla!!!

    RispondiElimina
  3. Lucia, lo sai... io ho una passione particolare per i primi... ed ho subito posato gli occhi su questi invitantissimi radiatori... se hai bisogno di altre cavie... mi offro volontaria!!!

    RispondiElimina
  4. Ti terrò presente, tesora! :-)

    RispondiElimina